GimbalGuideNewsRecensioni

Dji Osmo Pocket Vs GoPro Hero 7 Black

Hai già letto diverse recensioni sul nuovissimo DJI Osmo Pocket e adesso sei indeciso sull’acquisto perché… la GoPro Hero 7 Black ti sembra una valida alternativa? La risposta è facile, dipende da come hai intenzione di usare la tua nuova camera!

In questo articolo, esamineremo tutte le funzioni principali di Osmo Pocket e la GoPro Hero 7 Black, e osserveremo alcuni test effettuati sulle performance delle due camere. Scoprirai in questa guida per quali motivi scegliere di acquistare il nuovo Osmo Pocket oppure comprare l’ultima edizione di GoPro Hero 7: la battaglia ha inizio!

Appena Dji ha lanciato sul mercato la sua nuova piccola camera con gimbal, l’Osmo Pocket, tutti noi ci siamo chiesti se questa fosse una vera minaccia per la regina delle action camera la GoPro Hero 7, e quanto l’avrebbe messa in difficoltà. Nonostante Osmo Pocket non sia esattamente una action camera, come vedremo adesso. Ma visto le specifiche alquanto simili, molte sono le persone confuse su un possibile acquisto e sulle reali differenze e destinazioni d’uso delle due camere compatte.

Vedremo adesso come in realtà queste due camere, nonostante i molti punti in comune, siano completamente diverse e si orientino ad un pubblico diverso l’una dall’altra. Se siete indecisi su cosa acquistare tra le due, continuate a leggere, e capirete quale camera è maggiormente adatta ai vostri bisogni di video shooting.

Il Design è la prima grande differenza!

Tutti conosciamo bene la compattissima GoPro, anche perché dalla “gommata” Hero 5, il design è rimasto praticamente identico fino all’ultima Hero 7 (tranne una colorazione nero opaco che ha sostituito il grigio opaco). Un’altra caratteristica che abbiamo imparato a conoscere della GoPro è la sua grande resistenza agli urti e la totale resistenza all’acqua (almeno fino a 10 metri di profondità). Unico punto debole? Lo schermo touch sul retro della camera: se viene colpito direttamente da una punta può graffiarsi oppure andare in mille pezzi. Ma per le situazioni più estreme o se avete intenzione di lanciare la vostra GoPro da un veicolo in movimento o in un dirupo allora potrete sempre dotarvi di una moltitudine di custodie protettive, per renderla davvero antiproiettile.

Sebbene l’Osmo a prima vista possa sembrare un manico con un mini gimbal applicato e una piccola camera quadrata montata su di esso, è in realtà più robusto di quanto sembri. Il corpo principale è fatto di una lega plastica abbastanza solida, il display è in vetro esattamente come la Hero 7, ma molto più piccolo, mentre il mini gimbal è completamente in metallo. Il tutto è chiaramente meno compatto dal punto di vista della forma di una GoPro, soprattutto per il fatto che Osmo Pocket è dotato di gimbal integrato, mentre la GoPro no.

Il corpo della GoPro come abbiamo detto è iper-compatto e privo di prese accessibili durante l’uso, mentre Osmo ha una presa USB C a cui si può collegare il telefono stesso (vlogger vi viene in mente qualcosa?) e molti altri accessori ufficiali che Dji ha già rilasciato. Senza ombra di dubbio il design è più complesso e probabilmente per questo non è impermeabile al contrario della concorrente Hero 7, ma tra gli accessori disponibili c’è una custodia waterproof per usare Osmo Pocket sott’acqua anche a profondità notevoli.

Interfaccia utente

La Hero 7 possiede ormai un menu di navigazione abbastanza intuitivo: si possono modificare tutte le opzioni di ripresa video e foto dallo schermo sul retro senza il bisogno di collegarla al vostro smartphone. Quello che manca sono dei controlli manuali come pulsanti dedicati per eseguire questi cambiamenti direttamente senza accedere al menu: possiamo solo variare il bilanciamento del bianco e il profilo colore con i due tasti disponibili. Se vuoi connettere la tua Hero 7 al tuo smartphone, il processo è semplice e rodato grazie al wi-fi integrato nella camera stessa.


Su Osmo similmente alla Hero 7, puoi controllare la maggior parte delle impostazioni dal piccolo schermo touchscreen sul retro. È possibile modificare le risoluzioni video e il framerate, le impostazioni del gimbal stabilizzatore, puoi visualizzare i video e le foto che hai scattato, ma non si possono cambiare le impostazioni e le funzionalità più complesse a meno che non si connetta il telefono.
Osmo Pocket non è dotato di WiFi integrato, ma può comunque connettersi al tuo telefono utilizzando gli adattatori inclusi. Se si desidera comunque controllare Osmo Pocket in modalità wireless, è disponibile un modulo WiFi, accessorio che si collega alla porta USB C inferiore. Una volta collegato il telefono, potrai accedere a tutte le stesse funzionalità che si trovano sulla GoPro e altro ancora.

Risoluzione e frame rate

Sia l’Osmo Pocket che la Hero 7 registrano video in 4K a 24 oppure 30, 60 FPS. Sulla GoPro abbiamo anche la possibilità di filmare a 2.7K a 120 FPS oppure a 1080p a 240 FPS. Per la maggior parte delle persone 4K a 60 FPS è una risoluzione più che sufficiente attualmente.

Gamma dinamica e Colori

Se amate effettuare riprese per i vostri video delle vacanze, oppure per il vlogging probabilmente siete in cerca di una camera compatta ma con una buona gamma dinamica. La gamma dinamica è semplicemente il range di luminosità che la camera è in grado di registrare, dal buio alla luce. Una camera con una buona gamma dinamica potrà registrare video senza perdere qualità, in condizioni di piena luminosità ma anche in condizioni di scarsa luce.

Qua possiamo vedere un’immagine test tratta dal canale Youtube di Casey Neistat, che ha testato le camere simultaneamente,  per comprendere meglio questa differenza:

è evidente che i colori sulle due riprese sono molto diversi, ma in cosa esattamente? Si nota che l’immagine sulla Hero 7 è particolarmente saturata (colori squillanti e splendenti), ma sull’immagine ripresa con Osmo notiamo invece una gamma di colori dinamica maggiore.

Nitidezza dell’immagine

Il campo visivo delle due camere è completamente diverso come si nota dalla foto precedente: è quindi difficile paragonare parametri come la nitidezza. Da quello che abbiamo potuto notare, sembra che Osmo pocket sia leggermente più nitido nelle sue riprese.

Riprese serali e notturne con scarsa luminosità.

Anche la capacità di effettuare buone riprese in condizioni di scarsa luminosità è un territorio di grande differenze tra le due camere. Da queste immagini sembra che Osmo Pocket riesca ad avere una qualità di ripresa maggiore in situazioni di bassa luminosità rispetto a GoPro.

Stabilizzazione: la vera sfida si gioca in movimento

Entrambe queste camere stabilizzano le immagini che riprendono, ma lo fanno sostanzialmente in un modo completamente diverso. Sulla Hero 7 la stabilizzazione è completamente digitale. Usando i dati recepiti dal sensore giroscopio la GoPro 7 è in grado di capire il modo in cui si sta muovendo e quindi utilizza questi dati per stabilizzare il video digitalmente in tempo reale. Per permettere questa stabilizzazione digitale, l’immagine viene tagliata del 10% ma con la lente di GoPro non ci sono particolari problemi visto il suo ampio campo visivo. Ci sono però due inconvenienti nell’ottenere la stabilizzazione dei video in questa modalità. Il problema più evidente è dovuto proprio all’ampiezza di campo che la lente GoPro è in grado di riprendere: con movimenti molto ampi e molto veloci e continui, la camera farà molta fatica a processare la stabilizzazione, almeno fino a quando non si fermerà. Un altro punto a sfavore è dovuto alla quantità di luce presente al momento delle riprese che effettuerete: la stabilizzazione di GoPro Hero 7 Black non funziona bene con scarsa luminosità e con meno luce ambientale presente otterremo video più mossi.

Con Osmo Pocket, tutti i “problemi” dovuti alla stabilizzazione digitale scompaiono: potrete effettuare grandi movimenti veloci e le riprese usciranno quasi sempre fluide e stabilizzate. Questo grazie al piccolo gimbal a tre assi che analizza i dati del giroscopio esattamente come succede nella GoPro, ma con una differenza fondamentale: invece di usare quei dati per stabilizzare elettronicamente l’immagine, li usa per muovere i 3 motori del gimbal che stabilizzano la camera, ovviamente in tempo reale! Del resto, niente di diverso da quello che succede sui gimbal che Dji monta su praticamente tutta la sua gamma di droni.

Durata della Batteria

La batteria di Osmo Pocket sembra offrire performance di durata maggiore rispetto a Hero 7, risultato di un test effettuato con entrambe le camere in modalità ripresa video 4K impostate con settaggi simili. Una ennesima nota lodevole per Osmo Pocket è la possibilità di poterlo mettere in carica e continuare ad utilizzarlo, questo grazie alla porta USB C che è sul manico. Sulla Hero 7 invece dovrete per forza di cose interagire con il tanto discusso sportellino laterale per accedere al jack di ricarica, oppure potrete sempre cambiare la batteria, a patto che ne avete portata una carica di riserva con voi.

Caratteristiche aggiuntive e assi nella manica

Non possiamo concludere il nostro confronto senza prendere in considerazione alcune caratteristiche che rendono le due camere uniche e quindi rivolte fondamentalmente a target apparentemente diversi, anche se simili. Sulla GoPro Hero 7 troviamo due caratteristiche che sull’Osmo sono assenti: la prima è il controllo vocale. Potete impartire fino a 30 comandi diversi alla camera parlandole abbastanza vicino (come “GoPro scatta una foto” oppure “GoPro spento”), molto utile in situazioni dove avete le mani impegnate in altro. L’altra caratteristica sono i dati GPS: proprio grazie al ricevitore GPS di GoPro potrete avere a schermo sulle vostre riprese dati come la velocità, la distanza e la posizione sulla mappa; perfetto per chi usa la camera in Mountain Bike.

Sull’Osmo troviamo una caratteristica esclusiva (oltre al gimbal) assente su GoPro: si chiama Active Track. Se possedete un drone Dji probabilmente conoscete già questa utilissima opzione, in ogni caso ecco come funziona: potete disegnare un quadrato sullo schermo del vostro smartphone e l’Osmo Pocket lo aggancerà automaticamente come “bersaglio” da tenere fisso all’interno dell’inquadratura; se questo soggetto si muoverà, la camera di Osmo si girerà verso di lui. Inoltre Osmo possiede anche l’opzione Face Tracking, che funziona in modo simile ma senza nemmeno bisogno dello smartphone: basta un tap sullo schermo e la camera troverà e seguirà automaticamente il viso riconosciuto, una funzione estremamente utile per il vlogger itineranti.

Ma quindi quale delle due dovrei acquistare?

Entrambe queste camere portatili hanno delle caratteristiche simili e differenti allo stesso tempo e non vi nascondiamo che, se potessimo le compreremmo entrambe, ma per usarle in situazioni diverse. Con Hero 7 Black avrete un super campo visivo, buona qualità video e una camera a prova di urti e acqua. Con Osmo Pocket avrete una stabilizzazione migliore, un campo visivo più “cinematografico”, alcuni controlli manuali, qualità video elevata, il tutto a un prezzo più basso della settima GoPro.

Anche se molti, compresi noi, hanno confrontato queste due camere e hanno additato Osmo Pocket come il possibile GoPro Hero Killer (non solo la “morte” del drone GoPro Karma… Sembra che Dji adesso voglia seppellire anche la camera GoPro!), dopo il confronto emerge invece che le due camere sono destinate ad un pubblico nettamente diverso, anche se sicuramente possono essere considerate concorrenti nello stesso settore.

La GoPro Hero 7 sarà perfetta per riprendere azioni di sport estremi in condizioni avverse e acquatiche. Grazie agli innumerevoli accessori potrete agganciarla virtualmente ovunque e non dovrete preoccuparvi troppo se riceverà qualche botta o caduta. Ma se voi non avete intenzione di riprendere le vostre acrobazie in mountain bike da colline scoscese o effettuare salti da rampe altissime in snowboard o ancora, investigare in profondi oceani con pesci coloratissimi, insomma se siete una persona normale che vuole semplicemente fare un bel video delle proprie vacanze? Registrarsi in movimento, intervistare qualcuno per strada, vloggare su youtube o realizzare veloci video per le stories di Instagram, se il vostro uso della ripresa è da “utente casual” e non avete intenzione di maltrattare eccessivamente la vostra camera, Osmo Pocket è la scelta che potrebbe darvi maggiore soddisfazione!

Facci sapere cosa ne pensi!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DroniAmo.it