News

DJI Mavic Pro: il piccolo grande drone vede i tuoi gesti e ti scatta le selfie.

Un drone piccolo quanto un Iphone 6 Plus, telecamera 4k e sensori anticollisione, esiste davvero e si chiama Mavic Pro. La guerra dei droni portatili per selfie è iniziata.

Ultimo aggiornamento: aprile 15, 2018 8:29 pm

In nuovo trend dei droni consumer negli ultimi tempi è chiaramente quello della portabilità ad ogni costo: dal momento che ormai quasi tutte le camere sono 4K e che l’elettronica fa il suo dovere nello stabilizzare il volo, la dimensione è diventata la caratteristica (oltre alle selfie aeree) su cui gli ultimi modelli di quadricotteri puntano maggiormente. Basti pensare al piccolo e recentissimo drone Breeze di Yuneec (che a breve testeremo con relativa recensione) e ovviamente al nuovo nato in casa GoPro, il drone Karma: durante la presentazione di solo una settimana fa, ne è stata messa in evidenza la portabilità estrema grazie ai suoi bracci pieghevoli, tanto da renderlo trasportabile all’interno di uno zaino interamente dedicato al esso.

Ma DJI, che ormai ci ha abituato a droni prosumer dalle caratteristiche eccellenti come il Phantom 4, ancora non esattamente “facilmente trasportabile”, ha rilasciato qualcosa che di fatto rivoluziona il concetto stesso di drone portatile, arrivando a un livello di compattezza e tecnologia che darà più di una preoccupazione al GoPro Karma.

 

Il Mavic Pro (clicca qui per la recensione completa) si presenta con caratteristiche da top di gamma, praticamente simili al fratellone Phantom 4, ma nelle dimensioni di una bottiglietta d’acqua: un piccolo quadricottero nero, che nella configurazione con i bracci e i rotori piegati lungo il corpo è incredibilmente piccolo, che con i suoi otto centimetri di larghezza, otto di altezza e diciannove di lunghezza per 743 grammi di peso… Vi farà quasi dimenticare di averlo portato nello zaino! Potete trovarlo sul Dji store o su Amazon a circa 1200€!

DJI Mavic Droniamo

Qualche dronista navigato o qualche possessore di Phantom scettico ora potrebbe obbiettare: “A quali caratteristiche avrà rinunciato DJI per fare un drone talmente piccolo…?”. Praticamente nessuna! Tutte le features avanzate che hanno reso la serie Phantom così popolare sono presenti a bordo del Mavic Pro. Troviamo una serie di sensori sul fronte e sulla pancia del drone dedicati al tracciamento degli ostacoli, riconoscimento inquadramento e agganciamento di un soggetto in movimento (perfino i cani), atterraggio automatico e volo indoor stabile grazie al GPS integrato.

Anche la camera riprende le caratteristiche di droni semi professionali: monta sensore da 12 megapixel e filma in 4K a 30 frame per secondo e in HD 1080P a 120 FPS. La durata di volo dichiarata è di 27 minuti.

Come se non bastasse, DJI ha implementato nei sensori del Mavic il gesture control: realizzando determinate figure con le mani, il drone capirà se richiedi di scattare una selfie oppure di agganciarti per seguirti in movimento.

Con un drone così piccolo e portatile, DJI non poteva di certo non rivedere la taglia dei suoi radiocomandi: per il Mavic la casa cinese ha pensato a un radiocomando completamente ridisegnato è ispirato indovinate un po’… Ad un gamepad! Si, esattamente come GoPro Karma anche il radiocomando del Mavic strizza l’occhio a tutte le persone che almeno una volta nella vita hanno preso in mano un gamepad da consolle. Sul pad troviamo un piccolo schermo che ci indica alcuni dati di volo, quali altezza, velocità, batteria e orientamento, e sull’impugnatura due clip espandibili per incastrare il nostro smartphone e volare in FPV.

A proposito di FPV, il Mavic Pro nella sua versione più costosa arriverà accompagnato da un visore per il volo immersivo in FPV. Sarà interessante provare questa modalità di volo in Sport Mode dove il Mavic Pro raggiunge la velocità di 65 Km/h (Beccati questo, Parrot Disco con Cockpit Glasses…!).

Non vi piacciono i radiocomandi? Il Mavic è anche il primo drone DJI ad essere pilotabile unicamente da smartphone attraverso la app, esattamente come fece la Parrot con il suo A.R. Drone nel 2010. Una scelta coraggiosa e chiaramente orientata a erodere la fascia di acquirenti più “casual” conquistata da Parrot negli anni grazie anche al Parrot Bebop e ai MiniDrones.

DJI Mavic Pieghevole Droniamo

DJI ha passato una decina di anni facendo volare tutti in modo più semplice e ripensando tutto su come un drone dovrebbe funzionare, abbiamo creato una nuova tipologia di piattaforma volante adatta a tutti con cui esplorare la propria creatività… Mavic Pro è un trionfo tecnologico ricolmo di caratteristiche che ancora una volta dimostrano come DJI primeggia sul mercato

Frank Wang founder e CEO di DJI.

Ecco il video di presentazione ufficiale targato casa DJI:

Sicuramente DJI ha prodotto qualcosa di davvero strabiliante e unico sul mercato, ma la cosa più interessante sarà capire se davvero questo Mavic guadagnerà nuove fette di utenti neofiti del mondo dei droni.

Se siete interessati ad avere questo piccolo concentrato di tecnologia, potete trovarlo sul Dji store o su Amazon per circa 1200€!

Ultimo aggiornamento: aprile 15, 2018 8:29 pm
Facci sapere cosa ne pensi!

      Lascia un commento

      DroniAmo.it