Droni professionaliDroni XiaomiRecensioni

Recensione Xiaomi Mi Drone

Xiaomi Mi Drone: riprese 4K a basso costo… Sarà vero?

La casa cinese Xiaomi, uno dei brand di consumer electronic più apprezzati in Cina, dopo aver occupato il mercato mondiale di smartphone, tablet, cuffie e bracciali fitness MiBand con prezzi concorrenziali, adesso entra a gamba tesa nel mercato dei droni semiprofessionali con il suo Mi Drone. Disponibile in due versioni, una con risoluzione camera da 1080p (clicca qui il miglior prezzo) e una con risoluzione 4K (clicca qui per il miglior prezzo), entra quindi in diretta contrapposizione con i rinomati Phantom 3 e Phantom 4, già recensiti dallo staff di Droniamo. Le due aziende orientali (la DJI e la Xiaomi) sono quindi adesso all’interno dello stesso mercato e la battaglia per la conquista dei cieli è appena iniziata. Come molti si aspettavano, il Mi Drone pur offrendo caratteristiche da drone professionale si posizione su una fascia di prezzo medio-bassa, come ci ha abituato con i prodotti che già commercializza da tempo. Il rapporto qualità/prezzo sarà ottimale? Scopriamolo insieme!

torna su ↑

Cosa c’è nella scatola dello Xiaomi Mi Drone

unboxking scatola xiaomi mi drone

Ogni parte del drone è smontabile e facilmente rimpiazzabile in caso di rottura.

I fortunati che eseguiranno l’unboxing dello Xiaomi Mi Drone troveranno:

  • 1 x Mi Drone
  • 1 x Gimbal con camera 1080p o 4K (dipende dalla versione acquistata)
  • 1 x Caricabatterie
  • 8 x Eliche
  • 4 x Para eliche
  • 1 x Batteria
  • 1 x cavo usb
  • 1 x Radiocomando
  • 1 x Manuale istruzioni Xiaomi Mi Drone

Aprendo la scatola del quadricottero Xiaomi troviamo altre due confezioni. Nella più grande alloggia il drone da montare e assemblare, nell’altra scatola più piccola troviamo il gimbal con camera annessa. Siccome la camera e il gimbal sono elementi separabili dal drone è possibile eseguire upgrade della camera alla versione 4K in caso abbiate acquistato la versione da 1080p.

torna su ↑

Design e qualità costruttiva dello Xiaomi Mi Drone

Design Xiaomi Mi Drone

A noi ricorda una libellula… Anche se i para eliche non gli donano molto.

Xiaomi non si smentisce, e sicuramente non risparmia sul design. Ci aspettavamo un drone simile (o copia) del Phantom 4, ma non è così: il design è unico e l’impatto visivo con il drone una volta montato ci restituisce un corpo dalle linee originali e dall’aspetto molto filante e leggero che ricorda quello di una libellula.

Abbiamo i quattro rotori protetti dai relativi para eliche di colore rosso, che saltano subito all’occhio rispetto al total white del corpo del drone. Altro elemento distintivo, la videocamera sferica capace di rotazione a 360°, dal design molto simile a quella che ritroviamo sul Yuneec Typhoon Q500.

Anche se, una volta assemblato, questo Xiaomi appare di dimensioni maggiori di un Phantom 4, in realtà è altamente trasportabile grazie alle componenti smontabili e ripieghevoli.

Le eliche possono essere montate e smontate con un semplice incastro, il carrello del drone può essere ripiegato sul corpo stesso, al contrario dei Phantom che presentano carrelli fissi, ed anche il gruppo gimbal videocamera è staccabile dal drone con meccanismo a incastro. Tutto contenuto nel peso di 1376 grammi. Grazie alla possibilità di smontare i diversi componenti e piegare i carrelli questo Mi Drone entrerà facilmente in uno zainetto da weekend.

zaino xiaomi mi drone

Se volete lo potete trasportare smontato dentro uno zaino.

torna su ↑

Volo di prova dello Xiaomi Mi Drone

Mi-Drone-Low-cost

Come nei droni con telecamera per riprese semi professionali che siamo abituati a conoscere, questo Mi Drone può volare automaticamente fino a un punto di interesse, seguire un percorso prestabilito, volare in circolo intorno a un target mentre effettua riprese e decollare e atterrare autonomamente (tre modalità automatiche di volo: Fly to Point, Waypoint Route, Circle Point). Nelle anteprime iniziali che descrivevano le caratteristiche del drone si vociferava che sarebbe stato in grado di seguire in modalità “follow me” il braccialetto fitness della Xiaomi Mi Band, che un ipotetico dronista sportivo avrebbe potuto indossare: sfortunatamente questo rumor è risultato essere falso.

Con la app (per ora disponibile solo in cinese ed inglese) ci connetteremo al drone per impostazioni di diverso tipo, come le opzioni di ripresa video o per visionare il livello di carica; sul nostro device imposteremo il percorso da seguire tracciandolo sulla mappa ed il drone lo seguirà automaticamente anche al contrario grazie al GPS.

Il sistema elettronico del drone però impone delle restrizioni per le prime 5 ore di volo, una sorta di blocco per i principianti, poco utile nel caso in cui il dronista che lo acquista abbia già esperienza: le prime 5 ore di volo dovremo mantenerci a 50 metri di altitudine e a 100 metri di distanza. Passati i primi 300 minuti di volo il quadricottero si sbloccherà e tutte le impostazioni entreranno in modalità standard.

torna su ↑

Radiocomando dello Xiaomi Mi Drone

mi drone radiocomando 1080 4k

I radiocomandi delle rispettive versioni di Mi Drone 1080p Edition e 4K Edition.

Mentre le linee del Mi Drone potrebbero non convincere tutti, il radiocomando si fa notare per il design particolare per un drone con queste caratteristiche. Dall’aspetto “simpatico” ma futuristico ricorda lontanamente, con le sue doppie antenne, un coniglio… Le due antenne PCB possono essere ripiegate verso il basso. Per lo streaming potrete usare la pinza per smartphone che arriva in dotazione e agganciare il vostro device al radiocomando: in questa modalità farete volare il vostro Mi Drone fino a 2 km mantenendo lo streaming a 720p sul device. Se non vi interessa lo streaming ma la maggior distanza raggiungibile allora potrete arrivare a coprire i 3 Km di operatività.

Sempre sul curioso controller troviamo sul dorso sinistro una rotella per roteare la videocamera, sull’altro dorso una rotella per la luminosità. Sul retro del radiocomando i pulsanti A e B per scattare foto o avviare sessioni video. Sulla parte inferiore del radiocomando c’è una porta micro-USB per la ricarica delle batterie del controller. Sul fronte al centro abbiamo lo switch per il return to home automatico, che eseguirà senza comando in caso la batteria removibile si stia per scaricare oppure in caso di perdita di segnale tra drone e controller, e ai lati di questo bottone altri 2 per l’accensione e il decollo/atterraggio automatico.

Xiaomi-mi-drone-radiocomando-smartphone

torna su ↑

Camera dello Xiaomi Mi Drone

videocamera xiaomi mi drone

Il design sferico della camera 4K del Mi Drone con particolari dorati.

Xiaomi ha equipaggiato il suo nuovo Mi Drone con una camera 1080p oppure 4K (Mi Drone 4K edition, Mi Drone 1080p Edition), a forma sferica capace di rotazioni a 360°, ricordando vagamente la forma delle ottiche che ritroviamo sulla serie Typhoon della Yuneec. Nella versione 4K la camera rotondeggiante utilizza un sensore Sony da 12.4 megapixel con lente grandangolare da 105°, che cattura video a una risoluzione di 3,840 x 2,160, ovvero in 4K. Il gimbal costruito in fibra di carbonio pesa 150 grammi è facilmente smontabile, si affida ad una stabilizzazione a 3 assi, il tutto assistito da un sensore ottico posizionato tra la camera e l’alloggiamento della batteria sulla pancia del drone.

torna su ↑

Durata della Batteria dello Xiaomi Mi Drone

La batteria removibile del Mi Drone è da 5.100 mAh e promette una durata di volo di 27 minuti, in media con i più costosi concorrenti. Molto utile la funzione return to home automatico in caso di batteria quasi scarica. Come sul Phantom 4 troviamo all’esterno della batteria i led che ci indicano lo stato di carica.

torna su ↑

Specifiche tecniche

Connettività:WI-FI
Struttura:Materiale plastico
Dimensioni box:45 cm x 25 cm x 20 cm
Motori:4
Velocità:18 m/s
Camera:1080p Edition: 1920 X 1080p 60fps, 1920×1080p 30fps, 1280×720p 120fps.

4K Edition: 3840×2160p 30 fps, 2560×1440p 30 fps, 1920×1080p 100/60/30 fps.

Batteria:5100 mAh
Durata di volo:28 minuti
Processore:Nd
Sensori:GPS + GLONASS + Vision Positioning System
Geolocalizzatore:
Peso:1376 Grammi
Radiocomando:2426.5 MHz ~ 2461 MHz
Distanza massima di controllo:2 Km
Gimbal:3 Assi

8.8 Voto
Xiaomi Mi Drone un drone completo, facile, 4K e low cost!

Lo Xiaomi Mi Drone colpisce nel segno e va a mettere una pulce nell’orecchio a tutti i possibili acquirenti del Phantom 3 o Phantom 4, offrendo caratteristiche similari (e talvolta migliori) ad un prezzo decisamente più accessibile. L’uscita di questo nuovo concorrente nel mercato dei droni non può che giovare all’utente finale che adesso può scegliere di acquistare un drone per riprese 4K con un budget di molto inferiore ai 1.000 euro.

Design
8.5
Manovrabilità
9
Autonomia
9.5
9.5
PRO
  • Riprese 4K a un prezzo low-cost
  • Design smontabile e pieghevole
  • Return to Home automatico per perdita segnale o batteria scarica
CONTRO
  • Restrizioni di volo nelle prime 5 ore
  • Ripetuti crash della app ufficiale
  • No AV output sul radiocomando per occhiali FPV
Cosa ne pensi?

 

Facci sapere cosa ne pensi!

      Lascia un commento

      Il tuo voto

      Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

      DroniAmo.it